-------------------------------------- L'INVIDIA è INCURABILE ------------------------------------

------------------------------------------ la vostra unica compagnia è la tristezza

RADIO SVEGLIA!!!

"chi è avaro di soldi è avaro di cuore" (me lo diceva mamma) (HOME)

LETTERATURA

Spirit Cavallo selvaggio(musica di Bryan Adams)

LA BIBLIOTECA di Diocal(Blog)

La verità la so solo io

I mille volti di Andreea G.:  

Piccola ma perfetta, perfetta di fronte, di fianco e al rovescio.
Appena si sveglia il suo viso è di una bambina, dopo con due ritocchi diventa una ragazza,
una donna da sguardi e visi di mille sfaccettature di rara raffinatezza, ha l’aspetto di una romantica cenerentola in attesa di diventare la più bella principessa. Il suo sguardo lascia incantato chi lo contempla,facendo nascere nel cuore l’estasi della tenerezza e dell’amore.

Roma, 03/03/2015
 Ore 16.

 

"per Te" (video)

"per te" la bellezza non solo fisica ma anche interiore è dovunque, ma non tutti la vedono: io penso di averla incontrata improvvisamente per cui il mondo per me da bianco e nero è diventato a colori, QUELLA SEI TU.
Mi piacerebbe incontrarti per parlare per una futura amicizia senza alcun oltre intento per ascoltarci un pò.

 

Diodato Calvo

Per ty
"Per ty" bukuria jo vetem fizike por, edhe e brendshme e gjithandej por, jo te gjithe e shohin:une mendoj se e kam takuar rastesisht prandaj jeta nga bardh e zi u be me ngjyra.AJO JE TI.Do te me pelqente te te takoja per te folur per nje miqesi te mundshme pa asnje qellim tjeter,per tu biseduar paksa.

 

-------------------------------------------------------------------

 

 

Dio è la Natura (video)

 

 

teatro-mortePiece Teatrale (video)

La Morte

PIECE TEATRALE

http://www.youtube.com/watch?v=DYYmFx_Ahd0&feature=related
L’ultimo momentoLa Morte” (VIDEO) The last moment: the death

M) Siamo arrivati caro amico , è arrivato il momento anche per te !
D)Arrivati dove ? Che momento ?
M) Non fare finta di non capire ,è la fine!Siamo al capolinea , lo sai bene…
D) Ma dai , proprio ora ?
M) Si proprio ora!,E’ un attimo,…zac… e ti taglio la testa con la mia falce.
D) Brrrr , ma dici sul serio ?
M) Si amico mio , ho rinviato tante volte la tua sorte,ti ho salvato… tu lo sai ! , Sei stato un privilegiato.
D) AH !
M) Coraggio non ho più tempo , ho tanto lavoro da fare , sai anche io ho un capo e alla fine della giornata devo rendere conto a lui.
D) Beh ! Aspetta la fine della giornata !Vai da altri !
M) No , oggi sei tu l’ultimo !,non insistere !
D) Scusa un attimo , permettimi di fare un giro ancora.
M) No !
D) Un giro di palazzo !
M) Ma che giro,no e basta !
D) Fammi fare uno scherzo,l’ultimo .
M) Che scherzo ?
D) Voglio dare un appuntamento ad una,così mi aspetta lì per sempre.
M) Ma hai ancora voglia di scherzare ? Lo capisci che devi morire ?
D) Si lo capisco , ma non voglio ancora morire.
M) Preparati !
D) OK mi preparo,come mi metto ? Aspetta , dimenticavo di dirti una cosa : perché mi hai allungato la vita tante volte ?
M) Così !
D) Come così ! Devi essere giusta con tutti , perché a me tanto ?
M) Mi eri simpatico , anche noi giustizieri abbiamo delle preferenze e poi …mi divertivo a seguirti.
D) Ah si , ti divertivi…,ora però finisce il gioco e mi tagli la testa,brutta stronza!
M) No,ti ho lasciato vivere sino al limite massimo , il tuo destino era diverso.
D) Che significa !
M) Significa che se non ti taglio la testa oggi, la tagliano a me , capisci ? Tu che faresti al mio posto ?
D) Capisco !
M) Non sentirai nulla , sarà indolore…,anche qui ti ho privilegiato.
D) Privilegiato un corno ! Ora che eravamo diventati amici o di più , mi fai fuori e finisce tutto
M) Ehi guarda che dispiace anche a me , non mi ero mai divertita tanto.
D) Ehi ehi aspetta , che faccio dopo…quando…
M) Non so , neanche so cosa c’è…
D) Dimmi , e tu…non t’ammazzano mai ?
M) Se non ti ammazzo questa volta,mi tagliano la testa.
D) Allora prova ! Così capisci che fine fai.
M) Non ne ho il coraggio.
D) Ah ,vedi vedi ti ho scoperto.
M) E’ vero.
D) Che bello , diventerei io la morte !
M) Pensi che sia così bello e facile ? E’ difficile anche per me e poi… che faresti ? D) Taglierei la testa a chi dico io.
M) E no,non si può , bisogna seguire un percorso e rispettare il programma.
D) Si si , quello voglio fare , voglio tagliare la testa a tutti quelli che fanno programmi e non li rispettano.
M) Basta ora ! manca un minuto.
D) Così poco ? Aspetta un attimo così vedi che succede, e mi dici cosa c’è dall’altra parte.
Il minuto passa,silenzio profondo. Ad un tratto appare una morte di enormi proporzioni che con un colpo di falce taglia la testa alla Morte amica. Un senso di angoscia pervade D .
D) E adesso ricominciamo ? Assolutamente ! Uccidimi subito, voglio raggiungere la migliore amica della mia vita…
La cinica Morte lo falcia

ZAC !

M= Morte

D= Diodato

Roma 25/10/2006,
ore 00,30 Diodato Calvo

TEATRO contemporaneo e Cinema(video)

 

diretta

da Gianfranco Bartalotta

libro

p

PINOCCHIO 1parte(video)

PINOCCHIO 2parte(video)

è la favola più bella al mondo.(dedicato a tutti i bimbi)

L'Amore è LibertàL'Amore è Libertà

con spiegazione (Diodato Calvo)

Video

Testo : L’Amore è Libertà(video74)

Quanto ti voglio bene alba
Quanto ti voglio bene tramonto
La pioggia il vento il sole il mare e il cielo
Quanto vi voglio bene
Spiagge  monti e stelle
Anche tu lunatica e silenziosa luce riflessa
Anche tu Solitudine sei la migliore compagnia
Quanto vi voglio bene
Inchinarsi per dissetarsi ad una sorgente
Alzarsi e fare un profondo respiro è Amore e Libertà
Anche il serpeggiare tra la gente è Amore e Libertà
Quanto vi voglio bene
Anche il mio ultimo momento è Amore e Libertà che mi affascina.

Mi chiamo :  Nome        =     AMORE
                      Cognome  =     LIBERTA’

Roma, 01/01/2009 Diodato C.

Le cose non belle
 L'INVIDIA è INCURABILE

Chi è avaro di soldi èavaro di cuore (lo diceva Mamma)
Fate la carità a singole persone che hanno veramente bisogno, senza avere nulla in cambio , è il miglior regalo che riceverete.

D.C.

POESIA "La vita"

 

Morte Crudele

(video93)

testo: La Morte Crudele

La morte è vigliacca come questo Sistema Liberista di merda
Quanto la vorrei vedere e toccare, pigliarla per il collo, la strozzerei nell'aria. Bastarda! Infame!
Viene, di notte, nel momento più profondo del riposo, mentre dormo supino e senza armi sotto il cuscino.
Per molti è una bella morte il passaggio tra il sonno con te Infame.
Per me no, io non sono un vigliacco, io ti voglio vedere in faccia, Bastarda!
Ti voglio prendere per il collo e strangolarti nell'aria.
Infame sei più silenziosa di un gatto, quando arrivi, butta giù un bicchiere, inciampa su una sedia, ma fatti sentire e vedere. Bastarda!
Ti voglio strozzare nell'aria.Ho una rabbia che solo Dio sa.
Sei presente e invisibile e inodore; in un incidente frontale tra auto sei puntuale, i secondi sono interminabili, ci fai vedere il passato in un istante, quanto ti basta per rapirci tra grida straziate e lamiere piegate e a volte con una scintilla ci fai pure ai ferri, e ardere vivi. Bastarda! Infame!
Fatti vedere, ti voglio strozzare nell'aria.
Sei dappertutto anche nel profondo del mare, mentre annego.
Mentre mi vedo e assisto, con te che mi guardi allo strappo dei pesci che mi divorano; piango nel vedere il mio corpo sul fondo del mare straziato e sfibrato e impotente .
Sui tavoli Banditi tra risate e bicchieri di vino apprezzeranno poi la bontà del prodotto Bandito.. Ma sono io... Bastardi!
Sono io! Mi apprezzate solo da morto? Bastardi!
E Tu godi vigliacca, figlia del Sistema. Morte Crudele.
Ti voglio strozzare nell'aria.
Diodato Calvo

Roma,06/02/2009

----------------------------------------------------------------------------------

VIDEO: http://www.youtube.com/watch?v=dvV7-5Kw2AY

Il suono del silenzio

E' assordante

Il tuono è un granello di sabbia nell'universo

l'infinito spacca i timpani,

L'infinito a confronto è silenzioso,
non si azzittisce mai.

Se non ci fosse il vento e la pioggia a smuovere gli alberi e le gocce che picchiano sui tetti a tappar la bocca del silenzio, saremmo storditi, barcollando di qua e di là con le mani a proteggere le orecchie.

Si voglio viaggiare come Superman con capelli al vento e mani alle orecchie nell’infinito silenzio, spinto dal motore assordante del suono del silenzio.

Come un proiettile schivare le stelle, son tutte belle, sto cercando la più bella tra le belle.
E poi virare nell'aria, nel cielo infinito, per scendere giù in picchiata e inabissarsi con i suoni dei sonar per poi risalire nel cielo.

Il motore assordante del suono è al massimo, mi scoppia la testa, presto devo trovare la stella, si la più bella, così mi fermo e riposo.

Forse è lei,presto motori a tutta, è lei, che luce accecante, che bella, mi fermo.
che caos non capisco più nulla

Roma 20/11/2010
Ore 23,20
dc

Era il 1955 zia Maria

Ad un tratto la voce di Claudio Villa alla radio usciva dalle finestre dandoti il buon giorno insieme alla voce di zia Maria.
L’aria era leggera e fresca e l’alito lacustre del Lesina ci riempiva i polmoni insieme alla brezza marina lontana.
Lo schiamazzo delle rondini allegre che svolazzavano sotto e sopra il balcone di zia  con le loro geometriche virate ci salutava felice.
La Primavera si faceva annusare e sentire e, mentre il sole saliva alto, la lana sui balconi si asciugava sotto i suoi raggi a suon di mazza o si apriva tra le dita in  compagnia dei canti dolci delle donne, con i capelli al vento, che rallegravano la piazzetta.
A tratti questo venticello ci faceva assaporare il lieve sospiro del lago.
Al  tramonto si assisteva al variato volteggiar dei pipistrelli sopra il capo dei bimbi che impauriti chinavano il capo, volanti topi notturni vivi e liberi nella notte liberata dal sole ormai addormentato.
A singhiozzo le ultime grida dei citl (bambini) e la campana della chiesa, che suonava per la settima volta, a ricordare alla gente il pasto della sera. 
 Ai primi di giugno tra la fine e l’inizio di una nuova stagione, quando il caldo esplodeva sui visi bianchi e rossi di tutti, si faceva della corsa una qualità divina e  insuperabile, con il sudore placato lentamente dal calar della sera.
 Nella piazza della chiesa svuotata, non si udiva più il rumore roco di una malconcia bicicletta né si vedeva un cane randagio per le strade o un gatto alla finestra, soltanto un soffice silenzio illuminato dalle fievoli luci dei lampioni.
La notte, infine, nelle nostre case ci avvolgeva nelle fresche lenzuola di puro cotone che ci facevano sognare il giorno magico e sereno trascorso insieme in quella piazzetta  attraversata in lungo e largo con la vitalità incessante dell’infanzia. Così, pervasi da questi ricordi  felici ci lasciavamo  cogliere da un sonno profondo con un sorriso sereno sul volto.

Roma 15/03/2011. DC

------------------------------------------------------------------------------------------

Il Popolo
Che brava gente, gente senza invidia.
Qualcuno mi dice :« Non posso mantenere neanche un pezzetto di terra                               regalatomi da uno come me».
Che brava gente: presidenti, marchesi, conti e contesse, calciatori milionari; tutti ben vestiti alla Scala e con sorrisi da Don Giovanni.
Che brava gente.
 Una sedia  potevano riservarla anche a lui, quel poverino che l'indigenza rende ancora più misero.
L'opera lirica la sa apprezzare  anche lui!
Che brava gente,
immortali, con vacanze solari, profumi, pranzi e cene di cui puoi apprezzare per un attimo solo l'aroma come un piatto sotto il naso.
Che brava gente.
Buona notte e sogni d'oro
mio caro e anonimo barbone...
sei tu il popolo, ormai. Diodato Calvo

Roma, 08/12/2011 

Ida MAGLI(il mulino Ofelia)

Il Movimento politico e culturale "Italiani Liberi" si propone di difendere e rafforzare l'identità nazionale, storica e culturale degli Italiani e di ristabilire l'indipendenza dell'Italia uscendo dall'Unione europea.

ITALIANI LIBERI(associazione)

il libro di Dio.... (in prep.)

la Vecchiaia e la Solitudine

La solitudine è la migliore compagna della vita, non ci abbandona mai.
E' il nostro braccio destro fino all'ultimo respiro.
Il tempo passa in fretta. Solo lo specchio ci mostra una ingannevole verità.
Il breve viale della vecchiaia si accorcia di anno in anno.
Soltanto la solitudine ci fa compagnia lungo il percorso.
Non ci tradisce mai ed è l’unica che sa tutto e parla con noi.
Quante croci ci sono su questo viale, che è terra desolata poeta Eliot!
Quale sarà il posto migliore per un sereno riposo; il passato è ormai una oscura nebulosa concentrata in un unico istante.
Ad un tratto ci si stanca di camminare, di sperare, solo il profumo di un fiore lungo il cammino ci fa ancora sognare.
Ci si adagia così, piano piano, accarezzando l'erba verde e fresca.

Non c'è più nessuno, se non l'amica solitudine. Diodato Calvo

(Video) la vecchiaia e la solitudine

------------------------

La musica un amore a vita(in prep.)

La Morte è una sorpresa (in preparazione)

---------------------------------------------------------

AREA RISERVATA A CLAUDIO (Gennaio 2009)

Amante e studioso di Roma nonchè collezionista di cataloghi d'Arte e libri che riguardano la città Eterna.

Si ritiene quindi un "Romanista" ma unicamente nell'accezione seriosa che è stata data a questa parola, in quanto calcisticamente tifoso della S.S. Lazio

Claudio scrive anche poesie sotto lo pseudonimo "Aquila Romana"

poesia claudio amore è libertà

recitata da Claudio L'Amore è Libertà (video76)

Poesia

Er muretto privileggiato

vorrei essece nato su quer muretto partorito dalla fortuna...

de potette guardà dar primo istante.

Mamma mia Roma quanto sei grande! (Claudio Aquila Romana )

Mamma Roma addio (recitata da Claudio) vedi il video

omaggio a tutti coloro i quali lanciano grida di dolore ma nello stesso momento esprimono un'amore profondo.

claudio

Consiglio Nazionale delle Ricerche